Medicina

Trending:


Gengive e polmoni, la parodontite può aggravare la broncopneumopatia cronica ostruttiva

I batteri orali sono in grado di promuovere la progressione della malattia respiratoria attivando le cosiddette cellule T gamma delta e i macrofagi M2 del sistema immunitario


In terapia intensiva a 8 anni per un pezzo di matita, salvato a Milano

(Adnkronos) - Un pezzo di matita gli era entrato nelle vie respiratorie chiudendogli una parte di polmone. Ma nessuno se n'era accorto finché Andrea, 8 anni, è stato talmente male da finire ricoverato nella Terapia intensiva pediatrica (Tip) del Policlinico di Milano, dove il frammento di lapis è stato rimosso con successo trasformando un dramma sfiorato in un'avventura a lieto fine da raccontare. Una vicenda cominciata però nel modo peggiore,...


Combinazioni alimentari e fake news: le convinzioni prive di qualsiasi fondamento scientifico

La rubrica «Smart Tips» di Eliana Liotta tratta degli abbinamenti alimentari sconsigliati sui social sopratutto in nome di idee quantomeno bizzarre sulla digestione e i suoi tempi


Ecco cosa una stretta di mano può rivelare sulla nostra salute

Si può scoprire molto sulla propria salute da una stretta di mano. Infatti, il modo...


Respirazione, quanto conta quando ci si allena?

Sanihelp.it - Sono tante le azioni automatiche del corpo umano delle quali ci si dimentica ma che, se controllate, possono avere un'influenza positiva in tutte le sfere della quotidianità. Prima fra tutte è la respirazione: è risaputo padroneggiandola correttamente si abbia un impatto significativo sulla salute fisica e mentale, influenzando non solo le performance fisiche ma anche il benessere complessivo. Questo atto apparentemente spontaneo...


Burro vegetale a uso cosmetico: a cosa serve e quali sono i benefici per pelle e capelli

Una volta finita la doccia, è il momento di pensare all’idratazione del corpo. Sì, perché stare sotto un getto d’acqua per qualche minuto mette a dura prova la pelle che avrà quindi bisogno di un prodotto emolliente. Al di là delle creme, per avere una dose di levigatezza in più, si può ricorrere al burro … L'articolo Burro vegetale a uso cosmetico: a cosa serve e quali sono i benefici per pelle e capelli proviene da OK Salute e Benessere.


Questi esercizi di pilates per i glutei si fanno in soli sette minuti

Quattro idee per chi ha poco tempo ma non rinuncia ad allenarsi


Intervento all’avanguardia all’Istituto di cura Città di Pavia

PAVIA (ITALPRESS) – Un voluminoso aneurisma soprarenale, che coinvolgeva anche i vasi viscerali (di rene e intestino), è stato trattato per via percutanea dall’èquipe guidata dal dottor Giovanni Bonalumi, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare presso l’Istituto di Cura Città di Pavia (Gruppo San Donato) e dal dottor Andrea Azzaretti, angioradiologo consulente dell’ospedale pavese, tra […]


Malattia del deperimento cronico, cos’è il rischio spillover: “Cervi zombie, violenti e con bava alla bocca” colpa di un prione

La malattia del deperimento cronico detta anche malattia del cervo zombie sta diventando un vero problema soprattutto negli Stati Uniti. Si tratta infatti di una patologia che colpisce i cervidi ed è causata, come il morbo della mucca pazza, da un prione, ossia da una molecola proteica mutata che può infettare anche le altre proteine. Malattia mort...


Inquinamento, cosa possiamo fare per proteggerci? Quali sono gli effetti sulla salute?

L’Italia è il primo Paese in Europa per decessi attribuibili all’inquinamento atmosferico. L’anno scorso circa 69 mila decessi prematuri soprattutto per infarti e ictus, ma anche per tumore al polmone e Bpco


Pilates: una guida infallibile per principianti

Il Pilates offre numerosi benefici per la salute, tra cui il miglioramento della forza muscolare, il rilascio delle tensioni nel corpo e il miglioramento della postura. Gemma Folkard, fondatrice di Shape Pilates, ha condiviso i suoi consigli esperti su come iniziare il proprio percorso nel Pilates da principiante. Quanto spesso dovresti praticare i...


Allentamenti brevi: bastano 6 sessioni a settimana da 20 minuti

Gli allenamenti brevi possono essere efficaci se sei costante: allenarsi per 20 minuti sei volte a settimana potrebbe essere tutto ciò che serve per aiutarti a ritrovare la tua verve. Se stai cercando di ottenere risultati soddisfacenti, l'esercizio fisico costante è più importante di un lungo allenamento una o due volte a settimana. «Alcune person...


Così si cura la sciatica con i rimedi naturali

La sciatalgia può colpire chiunque, ma predilige particolarmente i soggetti obesi, affetti da diabete e chi ha subito traumi alle natiche, alle cosce e alle gambe


Dieta e Unghie - Cibi per Rinforzarle

Dieta e unghie: cibi per rinforzarle. Cosa mangiare per rinforzare le unghie? Nutrienti e alimenti per combattere la fragilità. Cenni sugli integratori. A differenza degli artigli e degli zoccoli animali - che hanno una funzione offensiva/difensiva, protettiva e di incremento della presa - le unghie laminari dei primati servono soprattutto a: Sensibilizzare il tatto delle estremità; Amplificare la precisione manipolativa; Proteggere le falangi...


Le pratiche per vivere meglio e più a lungo

Dall'alimentazione all'allenamento fino alla gestione emotiva e spirituale: l'esperto spiega i segreti della longevità


Malattie rare, Mul?: "Serve diagnosi precoce e accesso a farmaci"

Malattie rare, Mul?: "Serve diagnosi precoce e accesso a farmaci"


Dieta per Capelli più Sani

Dieta per capelli sani: cosa mangiare? Quali nutrienti richiedono i capelli? E' necessario introdurne di più? I capelli sono peli, cioè annessi cutanei cheratinizzati (la cheratina è una proteina) che originano a livello corneo (uno dei vari strati) della cute dei mammiferi (comunemente definita pelle); gli annessi cutanei sono diversi (peli, unghie, ghiandole sudoripare e sebacee) e differiscono tra loro per relativa struttura e funzione; i...


Fiorello: «Lo sport è la mia medicina, dopo i 50 anni ho iniziato ad assumerla tutti i giorni»

Si definisce «un pigro con la necessità di restare attivo» e assicura che la mattina, anzi all’alba, quando è ora di alzarsi per raggiungere il «glass» di Viva Rai2!, al Foro Italico di Roma, è lui che sveglia la sveglia. «Sono molto mattiniero, provate a parlare con me alle quattro del mattino: sono imbattibile!». Non … L'articolo Fiorello: «Lo sport è la mia medicina, dopo i 50 anni ho iniziato ad assumerla tutti i giorni» proviene da OK...


Terapie intra-muscolari per trattare l'anca

Roma, 21 feb. (askanews) - Alberto Migliore è un reumatologo di fama internazionale. Responsabile della Unità di Reumatologia dell'Ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma, insegna all'Università Cattolica del Sacro Cuore ed è Il promotore ed il coordinatore del simposio mondiale sulla terapia intra-articolare (ISIAT) che si celebra ogni 2 anni dal 2010. Inoltre è il presidente di Antiage, l'associazione nazionale per la terapia intra-articolare dell'anca con guida ecografica: "Una tecnica -spiega Migliore- per la quale sono conosciuto nel mondo e che necessita di un'esperienza sul campo importante. Ho messo a punto una procedura che permette di effettuare nell'anca le stesse terapie infiltrative che si applicano nelle malattie reumatiche del ginocchio. Ma non è sufficiente praticarla tout court, serve capire quando intervenire e soprattutto quale prodotto utilizzare. Sbagliare in tal senso vuol dire non ottenere i risultati sperati". Effettuare l'iniezione intra-articolare nell'anca è tuttavia più rischioso rispetto a quella che si effettua invece nel ginocchio e questo perché non si ha la certezza di iniettare il farmaco esattamente dentro l'articolazione: "La certezza -afferma il professor Migliore- la si ottiene solo mediante una guida di immagine, una Tac o una fluoroscopia, che però espone i pazienti a radiazioni significative. Con il dottor Tormenta, abbiamo allora messo a punto una tecnica di guida che utilizza l'ecografia. Si tratta di una guida che, senza i cosiddetti raggi, risulta essere comunque sicura, facile, rapida ed economica. Tanto per essere chiari, è la stessa guida che si utilizza per eseguire le biopsie". Prima di procedere con la terapia, serve un colloquio approfondito col paziente per valutare i sintomi e la radiografia: "Le infiltrazioni -sottolinea il professor Migliore- sono indicate ed hanno i migliore risultati per l'artrosi dell'anca nelle sue fasi iniziale e intermedia. Più la malattia è avanzata e lo spazio articolare ristretto e meno si ha giovamento dalla terapia intra-articolare. In questi casi l'intervento di protesi è il trattamento più idoneo, tuttavia se il paziente non può essere operato possiamo usare prodotti più recenti che contribuiscono a migliorare la qualità di vita del paziente". Il professore avverte anche della necessità di ricorrere precocemente alla cura della malattie reumatiche " fin dai primi sintomi, senza sottovalutarli, per evitare di sprecare quella "finestra di opportunità " nelle fasi precoci della malattia dove le terapie hanno maggiore effetto e interrompano la progressione dei danni" L'attività del professor Migliore non si limita, come è intuibile, al trattamento dell'anca ma spazia dalla fibromialgia all'artrite reumatoide, dalla polimialgia reumatica all'osteoporosi, dalla spondilite anchilosante alla gotta: "Patologie -ricorda il professor Migliore- che fanno parte, diciamo così, della famiglia delle malattie reumatiche e che si manifestano con sintomi importanti che riducono pesantemente la qualità della vita". Spesso però il primo approccio con il medico di base non risulta sufficiente: " Il problema è che qui per intervenire con efficacia serve uno specialista che oltre a curare i sintomi intervenga sulla persona a 360 gradi. Non basta cioè eliminare il fastidio, occorre bloccarne la progressione e far recuperare al paziente fino al 60% della funzionalità. Questo -sottolinea il professor Migliore- ha anche una rilevanza sociale: permettere di ridare alle persone la possibilità di muoversi, diminuisce il rischio di complicazione di altre malattie, penso in particolare a problemi cardiaci e al diabete, dove muoversi è fondamentale. Inoltre fa ritrovare il gusto delle piccole, grandi cose della vita, come fare una passeggiata, andare al cinema o uscire con amici e riduce il carico delle persone anziane sui cari che li assistono". Nel concludere il professor Migliore ammonisce benignamente " nessuno si rassegni ai dolori articolari, adesso abbiamo gli strumenti, combattiamoli insieme!"


Sostituzione mitocondriale: l'Italia si avvia a sperimentarla

Roma, (askanews) - L'Italia si pone all'avanguardia nell'Unione europea nella sperimentazione delle tecniche di sostituzione del DNA mitocondriale all'interno della procreazione medicalmente assistita, grazie a un disegno di legge delega promosso da Mitocon, l'organizzazione di riferimento nel nostro Paese per le persone affette da malattie mitocondriali, di cui è primo firmatario Ignazio Zullo, membro della commissione Affari sociali del Senato. Al momento queste tecniche rappresentano l'unico modo per prevenire le patologie mitocondriali, malattie rare e gravi che colpiscono diversi organi e tessuti causando importanti disabilità e per le quali non esistono cure. A determinarle è il malfunzionamento dei mitocondri - le centrali energetiche della cellula - dovuto a mutazioni genetiche del DNA mitocondriale. Per evitare che un bambino erediti dalla madre la malattia, i mitocondri materni "difettosi" vengono sostituiti con i mitocondri sani di una donatrice anonima."Oggi è una giornata importante per noi, - dichiara ad askanews Piero Santantonio, fondatore e past president di Mitocon - raccogliamo il lavoro di questi anni, raccogliamo soprattutto l'interesse delle istituzioni per le malattie mitocondriali. Siamo molto contenti che sia stato presentato questo disegno di legge che permetterà, ci auguriamo presto quando verrà trasformato in legge, alle famiglie mitocondriali di utilizzare una tecnica di prevenzione. È un segnale di attenzione nei nostri confronti, nei confronti delle malattie rare, di cui in questi giorni celebriamo la giornata, perché è importante che le istituzioni si facciano carico delle istanze delle famiglie e dei pazienti che sono spesso trascurate proprio perché rare".L'auspicio è che il disegno di legge possa essere approvato in tempi brevi così da dare speranza alle persone affette da queste patologie che si stima colpiscano nel mondo una persona su 4.300."È una proposta importante per venire incontro alle esigenze dei malati di queste malattie rare - dichiara ad askanews Ignazio Zullo, membro della commissione Affari sociali del Senato e primo firmatario ddl 949 -. Questo delle malattie rare è un problema molto serio per la sanità del futuro. C'è una tecnica che può prevenirle, la sostituzione del DNA mitocondriale destrutturato a seguito di mutazioni, che può essere una speranza concreta per i giovani nati del futuro".Le tecniche di sostituzione mitocondriale - che non toccano il DNA nucleare e dunque non influenzano le caratteristiche fisiche o intellettive del futuro bambino - vengono utilizzate già da 10 anni in Inghilterra e dal 2022 in Australia una legge ne consente l'uso all'interno di uno studio clinico della durata di 10 anni. "Le tecniche di trasferimento del DNA mitocondriale danno la possibilità alle donne che sono portatrici di una mutazione del DNA mitocondriale di avere figli a cui non trasmettono la malattia mitocondriale. Questa - dichiara ad askanews Daniela Zuccarello, medico genetista dell'Azienda Ospedale Università di Padova - è praticamente l'unica possibilità per queste donne perché le tecniche attualmente in uso, come la diagnosi preimpianto e la diagnosi prenatale non danno certezze sul fatto che il bambino non svilupperà la malattia. Finalmente con l'associazione Mitocon siamo arrivati a presentare questo disegno di legge delega che ci consentirà di cominciare il progetto pilota italiano".Un passo importante per guardare con speranza al futuro.


Perché dovremmo avere tutti un purificatore d’aria

Una scarsa qualità dell'aria all’interno dell’abitazione può influire negativamente sulla sull'energia, sulla qualità del sonno e sulla concentrazione


Terapie intra-articolari per trattare l'anca

Roma, 27 feb. (askanews) - Alberto Migliore è un reumatologo di fama internazionale. Responsabile della Unità di Reumatologia dell'Ospedale San pietro Fatebenefratelli di Roma, insegna all'Università Cattolica del Sacro Cuore ed è Il promotore ed il coordinatore del simposio mondiale sulla terapia intra-articolare (ISIAT) che si celebra ogni 2 anni dal 2010. Inoltre è il presidente di Antiage, l'associazione nazionale per la terapia intra-articolare dell'anca con guida ecografica: "Una tecnica -spiega Migliore- per la quale sono conosciuto nel mondo e che necessita di un'esperienza sul campo importante. Ho messo a punto una procedura che permette di effettuare nell'anca le stesse terapie infiltrative che si applicano nelle malattie reumatiche del ginocchio. Ma non è sufficiente praticarla tout court, serve capire quando intervenire e soprattutto quale prodotto utilizzare. Sbagliare in tal senso vuol dire non ottenere i risultati sperati".Effettuare l'iniezione intra-articolare nell'anca è tuttavia più rischioso rispetto a quella che si effettua invece nel ginocchio e questo perché non si ha la certezza di iniettare il farmaco esattamente dentro l'articolazione: "La certezza -afferma il professor Migliore- la si ottiene solo mediante una guida di immagine, una Tac o una fluoroscopia, che però espone i pazienti a radiazioni significative. Con il dottor Tormenta, abbiamo allora messo a punto una tecnica di guida che utilizza l'ecografia. Si tratta di una guida che, senza i cosiddetti raggi, risulta essere comunque sicura, facile, rapida ed economica. Tanto per essere chiari, è la stessa guida che si utilizza per eseguire le biopsie".Prima di procedere con la terapia, serve un colloquio approfondito col paziente per valutare i sintomi e la radiografia: "Le infiltrazioni -sottolinea il professor Migliore- sono indicate ed hanno i migliore risultati per l'artrosi dell'anca nelle sue fasi iniziale e intermedia. Più la malattia è avanzata e lo spazio articolare ristretto e meno si ha giovamento dalla terapia intra-articolare. In questi casi l'intervento di protesi è il trattamento più idoneo, tuttavia se il paziente non può essere operato possiamo usare prodotti più recenti che contribuiscono a migliorare la qualità di vita del paziente". Il professore avverte anche della necessità di ricorrere precocemente alla cura della malattie reumatiche " fin dai primi sintomi, senza sottovalutarli, per evitare di sprecare quella "finestra di opportunità " nelle fasi precoci della malattia dove le terapie hanno maggiore effetto e interrompano la progressione dei danni" L'attività del professor Migliore non si limita, come è intuibile, al trattamento dell'anca ma spazia dalla fibromialgia all'artrite reumatoide, dalla polimialgia reumatica all'osteoporosi, dalla spondilite anchilosante alla gotta: "Patologie -ricorda il professor Migliore- che fanno parte, diciamo così, della famiglia delle malattie reumatiche e che si manifestano con sintomi importanti che riducono pesantemente la qualità della vita".Spesso però il primo approccio con il medico di base non risulta sufficiente: " Il problema è che qui per intervenire con efficacia serve uno specialista che oltre a curare i sintomi intervenga sulla persona a 360 gradi. Non basta cioè eliminare il fastidio, occorre bloccarne la progressione e far recuperare al paziente fino al 60% della funzionalità. Questo -sottolinea il professor Migliore- ha anche una rilevanza sociale: permettere di ridare alle persone la possibilità di muoversi, diminuisce il rischio di complicazione di altre malattie, penso in particolare a problemi cardiaci e al diabete, dove muoversi è fondamentale. Inoltre fa ritrovare il gusto delle piccole, grandi cose della vita, come fare una passeggiata, andare al cinema o uscire con amici e riduce il carico delle persone anziane sui cari che li assistono". Nel concludere il professor Migliore ammonisce benignamente " nessuno si rassegni ai dolori articolari, adesso abbiamo gli strumenti, combattiamoli insieme!"


Smog e fertilità, le polveri sottili nell'aria «riducono le possibilità di avere un figlio». L'allarme sia per le donne che per gli uomini

Lo smog fa male alla salute dell'uomo, alla fauna e all'ambiente. Ma questa non è una novità, così come non è più...


Se l'Hotel Terme di Merano è la meta perfetta per ricominciare (da sé)

Tra piscine che avvolgono e vapori che temprano mente e corpo, d'inverno o d'estate è l'Hotel Terme Merano il luogo su cui puntare. Dal nuovo numero di Cosmopolitan ora in edicola


Afte della bocca

Le afte della bocca sono lesioni della mucosa orale caratterizzate da abrasioni od ulcerazioni rotondeggianti del diametro di 2-5 mm, anche se talvolta possono raggiungere dimensioni superiori al centimetro. Dolorose spontaneamente o per contatto, leggermente profonde e circondate da un alone rossastro, le afte orali possono essere singole o presentarsi a gruppi. Normalmente guariscono in...


Il cervello della donna è uguale a quello dell’uomo? Ora risponde la scienza

Ora è ufficiale: il cervello della donna è diverso da quello dell’uomo. La questione è...


L'inquinamento atmosferico può riacutizzare le malattie croniche respiratorie

Il professor Richeldi, del Policlinico Gemelli: "A livello globale c'è un aumento delle malattie respiratorie su cui incidono anche i cambiamenti climatici"


Cancro ai polmoni: 7 sintomi da non sottovalutare, dai più comuni ai meno comuni

Il tumore del polmone è un tumore molto aggressivo e tra i più diffusi in tutto il mondo. Nel solo 2020 sono stati registrati 2.200.000 nuovi casi (11% di tutti i tumori) e circa 1.800.000 decessi: vale a dire che nel campo oncologico 1 decesso su 5 è attribuibile al tumore del polmone


Corbetta sul mensile BenEssere “Staccatevi 4 ore al giorno dai cellulari”

MILANO (ITALPRESS) – Si presenta rigoroso, ma allegro, vivace e divulgativo il nuovo BenEssere, mensile del Gruppo Editoriale San Paolo dedicato alle scienze della vita e della salute, che ha ora al timone Eliana Liotta, nota giornalista, saggista e docente di Editoria scientifica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.“E’ un giornale dove la scienza incontra […]


Attività fisica anche durante il ciclo?

Sanihelp.it - Non ci sono dubbi ormai: l'attività sportiva porta con sé benefici sia a livello fisico sia mentale. Tuttavia, ancora oggi ci sono ancora molti dubbi e falsi miti da sfatare su allenamento e universo femminile. Uno fra tutti: è possibile praticare attività fisica durante il ciclo? Risponde a questa domanda la dottoressa Rossella Nappi, professoressa di ostetricia e ginecologia all'Università degli Studi di Pavia, in occasione della...


iMed Medical si impegna per incrementare il turismo sanitario in Turchia con una serie di servizi personalizzati

(Adnkronos) - Istanbul, 28/02/2024 - Secondo iMed Medical, la ricchezza culturale di Istanbul attira sempre più turisti in Turchia. Oggi, i turisti possono usufruire di trattamenti medici all’avanguardia integrandoli ad un periodo di vacanza ad Istanbul. Istanbul è un importante punto di riferimento e di connessione tra l’Europa e l’Asia, che attira l’attenzione dei turisti stranieri anche per una vasta gamma di trattamenti sanitari...


Inquinamento record: scegliere un purificatore d’aria serve contro lo smog?

In questi giorni stiamo assistendo al fenomeno della nube di smog difficile da smaltire che ha invaso Milano, la Lombardia e in generale la Pianura Padana. I giornali ci suggeriscono metodi per filtrare questi agenti inquinanti ed evitare di respirarli: uno di essi è utilizzare un purificatore d'aria. Ma sappiamo veramente come funzionano questi strumenti, e perchè usarli contro l'inquinamento? Approfondiamo il tema oggi su Mistergadget.tech.


Covid, nell’ultima settimana dati in calo

ROMA (ITALPRESS) – Nella settimana compresa tra il 15-21 febbraio, secndo i dati del bollettino del ministero della Sanità sulla situazione epidemiologica da Covid-19, si registrano 1.607 nuovi casi positivi con una variazione di -27,7% rispetto alla settimana precedente (2.223). Sono 52 i deceduti con una variazione di -43,5% rispetto alla settimana precedente (92), mentre […]


Di che colore è la tua pipì?

Qual è il colore della pipì che ci dice che tutto è ok? Il suo colore normalmente è giallo chiaro, ma la differenza delle sfumature di giallo possono variare a seconda delle nostre condizioni di salute. Colore della pipì: cosa vuol dire quando è gialla? Il colore giallo deriva da due sostanze chiamate urocromo e urobilina. … L'articolo Di che colore è la tua pipì? proviene da OK Salute e Benessere.


Cistite: cos'è, le cause e i rimedi naturali

La cistite deve essere oggetto di un consulto medico perché, se non trattata, può evolvere e dare origine ad una grave infezione, come quella dei reni (pielonefrite). Tuttavia, se non si riesce a consultare il medico entro 24 ore, ci sono alcuni rimedi naturali per alleviare i sintomi dolorosi e rallentare l'infezione


Dengue, allo Spallanzani le prime vaccinazioni. La struttura è tra i primi centri a ricevere le dosi

Alessandra D'Abramo, Uoc di Malattie infettive ad alta intensità di cura: “Il vaccino non è per tutti ma per specifiche popolazioni a rischio"


Bambini malati terminali, in Italia solo otto hospice pediatrici attivi a fronte di 35mila piccoli inguaribili: ogni anno il numero aumenta del 5%

In Italia esistono 8 hospice pediatrici funzionanti, per un totale che supera di poco i 30 posti disponibili. Sei sono gli hospice in costruzione, 3 le Regioni che hanno attivato tutti gli anelli della Rete cure palliative (domicilio-hospice pediatrico-ospedale), mentre in 7 regioni non vi è alcuna risposta assistenziale (Valle d’Aosta, Marche, Umb...


Insaziabili attacchi di fame prima del ciclo? Ecco il perché!


Malattie rare, Pinto "Garantire ai pazienti accesso al test Ngs"

ROMA (ITALPRESS) - "E' importante un profilo genomico, è importante il test Ngs, perchè possiamo trovare delle alterazioni che noi definiamo driver e che conducono al controllo della malattia. E' importante garantire ai pazienti l'accesso al test Ngs". Lo ha detto Carmine Pinto, Direttore Oncologia Medica dell'AUSL-IRCCS di Reggio Emilia, a margine del convegno "Giornata Mondiale delle Malattie Rare: quali sfide per il futuro?" alla Camera dei Deputati. f04/mgg/gsl


Come combattere l'esaurimento

Secondo nuove ricerche, la stanchezza sta influenzando il benessere generale di un terzo degli adulti nel Regno Unito. Nuove ricerche di Pro Plus hanno rivelato che quattro adulti su dieci nel Regno Unito hanno preso giorni di ferie a causa dell'esaurimento e i giovani adulti tra i 18-24 anni stanno operando al 43% del loro potenziale energetico. «...


A Roma apre Kinèsis: il centro polifunzionale per i disturbi dell’ATM ideato dal Dottor Emanuele Puzzilli

(Adnkronos) - Roma, 28 febbraio 2024 – È stato recentemente inaugurato a Roma il nuovo centro polifunzionale Kinèsis (https://www.studiodontoiatricopuzzilli.it/centro-polifunzionale-puzzilli/) ideato dal Dottor Emanuele Puzzilli, affermato professionista nel campo dell’odontoiatria ed esperto di estetica del sorriso. Kinèsis – situato all’interno dello studio White del Dottor Puzzilli, rappresenta un polo d’eccellenza e d’avanguardia nel...


Integratori per Unghie

Integratori per le unghie: quale prendere? Anzitutto, come sono fatte le unghie? Cosa contengono gli integratori per rinforzarle? Sono realmente utili? Le unghie sono "estensioni dell'epidermide" che originano dalla matrice ungueale; si formano mediante l'ipercheratinizzazione (marcata sintesi e strutturazione di una proteina detta cheratina) della cute e, come i peli, penetrano in profondità fino al derma.


I benefici dello «slow fitness»

Lo «Slow fitness» è un approccio più consapevole all'esercizio fisico che comprende l'allenarsi a un ritmo più lento e concentrarsi sulla costanza. Sostituire allenamenti veloci e intensi con esercizi più lenti e consapevoli può ancora risultare in un miglioramento della forma fisica e della forza. «Quando si gestisce uno stile di vita frenetico, u...


Scheda allenamento a casa per un workout total body

Gli esercizi fondamentali per riuscire a stimolare i muscoli di tutto il corpo e liberare la mente dalle preoccupazioni senza andare in palestra


Dolcificanti e corretta alimentazione, alleati per combattere l'obesità

Roma, 27 feb. (askanews) - Sovrappeso e obesità sono fra i principali fattori di rischio per la salute, considerati responsabili di oltre 64mila decessi, il 10% del totale delle morti per malattia. In occasione della Giornata mondiale contro l'obesità gli esperti tornano a ribadire come aumento dell'attività fisica e adozione di un'alimentazione corretta siano aspetti chiave per la prevenzione. Attualmente in Italia sono 5,6 milioni le persone affette da obesità, l'11,4% della popolazione, mentre l'eccesso di peso riguarda il 47,3% degli adulti e il 27,2% di bambini e adolescenti. E una strategia nutrizionale adeguata può vedere nei dolcificanti uno strumento capace di aiutare a ridurre l'apporto calorico e a controllare il peso corporeo. Luca Piretta, gastroenterologo e professore di allergie e intolleranze alimentari presso l'Università Campus Bio Medico di Roma: "Gli edulcoranti rappresentano un tassello nell'educazione alimentare della nostra vita, vanno a sostituire gli zuccheri semplici che sono uno degli anelli deboli, o comunque di maggior rischio, per il nostro stato di salute quando vengono consumati in eccesso. Abbiamo quelli sintetici e quelli non sintetici ma fondamentalmente la loro funzione è quella di dolcificare quello che mangiamo con zero o pochissime calorie, ecco perché possono avere un impatto positivo sull'obesità perché vanno a ridurre l'apporto complessivo delle calorie giornaliere. Non possono essere considerati un sotterfugio o una scorciatoia per dimagrire o perdere peso perché hanno una loro utilità solo ed esclusivamente se inseriti in un contesto di alimentazione che deve seguire i pattern dettati dalle linee guida per una sana alimentazione pubblicate nel 2018. In questo contesto vediamo che l'assunzione massima raccomandata, quella del 15% del totale delle calorie di zuccheri semplici, può essere a sua volta maggiormente ridotta se noi impieghiamo gli edulcoranti come sostituti degli zuccheri semplici". Ecco perché l'esperto ha sviluppato con il Gruppo Edulcoranti di Unione Italiana Food un vademecum con alcuni consigli pratici su come combattere l'obesità (anche con l'aiuto dei dolcificanti) attraverso una dieta sana e bilanciata e stili di vita salutari. "Il primo punto da tenere presente - sottolinea - è l'adozione di un'alimentazione equilibrata: questo è il punto di partenza. Secondo, mantenere un'attività fisica regolare: questo è fondamentale non solo per il consumo delle calorie, ma per una sana composizione corporea. Terzo punto, ricordiamoci di rispettare gli orari dei pasti che purtroppo non lo fa più nessuno, e ricordarci che nella prima parte della giornata andrebbero consumate la maggior parte delle calorie, quindi una colazione importante e una cena povera. Altro punto è quello di mantenere il consumo degli zuccheri semplici al di sotto delle raccomandazioni dei Larn, che sono i livelli di assunzione raccomandati, al di sotto del 15% del totale delle calorie e su questo ci possono aiutare ovviamente gli edulcoranti. Il sonno è una tappa fondamentale della nostra giornata perché dormire male porta, non solo a vivere male la giornata, ma modifica in modo importante i ritmi metabolici del nostro organismo. Ultimo punto chiave è quello di consultare gli specialisti, i professionisti quando ci sono dei dubbi in termini di alimentazione o sana educazione alimentare. Perché il fai da te è sempre deleterio da qualunque punto di vista".


Giornata Mondiale delle Malattie Rare, un impegno per la ricerca

ROMA (ITALPRESS) – “Giornata Mondiale delle Malattie Rare: quali sfide per il futuro?” è il titolo del convegno che si è svolto oggi (28 febbraio) presso la Sala del Refettorio della Camera dei Deputati. Aperto dai saluti istituzionali del Vicepresidente della Camera dei Deputati Giorgio Mulè, del Sottosegretario di Stato alla Salute Marcello Gemmato e […]


Il segreto dietro alla forma fisica di Barbara D’Urso

Indizio: si sta sulle punte


Tumore al pancreas metastatico, il nuovo farmaco riduce il rischio di morte. «È il primo per un trattamento di seconda linea»

Altri passi in avanti nella lotta contro il cancro. Un nuovo farmaco contro il tumore del pancreas metastatico, che utilizza la nanotecnologia per colpire il...


Crescita mammaria nell’uomo: e se si trattasse di ginecomastia?

L'ingrossamento del tessuto mammario, che può interessare entrambe le mammelle o manifestarsi in modo asimmetrico, può essere causa di grande disagio. Ecco i motivi alla base di questa condizione e le cure


Pistacchio: alla scoperta di uno dei frutti preferiti dagli italiani

Sono tante le proprietà dei pistacchi, uno degli ingredienti più amati e versatili nelle cucine di tutto il mondo, presente sia in ricette salate, sia dolci come elemento principale o di contorno. Si tratta di un alimento originario del Medio Oriente che si contraddistingue per la sua delicata dolcezza, il profumo inconfondibile e il colore verde … L'articolo Pistacchio: alla scoperta di uno dei frutti preferiti dagli italiani proviene da OK...